chi sono

architetto event wedding planner Monza

Biografia semiseria di un architetto-event planner

_
Chi e da quando sono?

Mi chiamo Eliana e sono nata una domenica del 1975 …ebbene sì: sono una giovane donna vintage della provincia di Monza!
Le mie origini sono sarde ma sono nata e cresciuta in Brianza. Da quando sono bambina mi chiamano qui “la sarda” e lì “la milanese”… conseguenza? Un gran miscuglio geografico, che per me è sempre stata una ricchezza. Adoro il mare ma mi lascio incantare dalla montagna, mi piacciono il pane carasau e le pardulas ma mi faccio tentare anche da una buona michetta, meglio se tagliata a metà e condita con olio e sale – adoro! – e come dire di no al panettone! Sono sempre indaffarata e di corsa (sì anche io corro sulla scala mobile in metropolitana e sorpasso la gente sul marciapiede) e sono affabile, generosa e a volte testarda. Da quando poi ho sposato Raùl, saggio ingegnere madrileno, la mia situazione geografico-culturale si è ulteriormente articolata! E ne sono super felice! Olé!

_
Vi racconto qualcosa di me?

Userò tre parole per raccontarvi di me: sogni, natura, matite

SOGNI perché ho la testa tra le nuvole! Amo volare tenendo i pensieri alti. Snoopy diceva: “Riesco con un dito a toccare una nuvola anche se so che è lontana chilometri… mi piace essere all’altezza della mia fantasia!” Esattamente come lui, i miei pensieri sono sempre alti ma i miei piedi sono sempre piantati per terra… senso pratico? No, nel senso che mi piace camminare a piedi nudi sul prato!
Il contatto con la NATURA, mi fa sentire viva ed ha un potere rilassante pazzesco sulla mia mente; mi aiuta a distendere i pensieri quando girano troppo veloci nella testa!
Ed infine MATITE perché… Sono mancina e quando disegno il laterale della mano si sporca di inchiostro e graffite. Che poi io adoro disegnare a mano libera e scrivere sui miei mille e più taccuini, quindi immaginate! ehhh cose da mancini appunto!
Vorrei aggiungere che come mancina, potenzialmente sarei potuta essere una novella Einstein e invece no! Non sono portata per la fisica e con la matematica non ho mai avuto un buon rapporto, così ho preferito assecondare il mio mancinismo creativo ed essere architetto… ed event planner!

_
Perché sono architetto ma faccio la event planner?

Sono una persona per natura curiosa e precisa, che ama sperimentare e mettersi sempre alla prova! In qualità di architetto mi piace definirmi un tecnico creativo e nel mio percorso professionale ho sempre voluto misurarmi in diversi settori per ampliare ed approfondire le mie conoscenze. Ho maturato quindi flessibilità in ambito progettuale e buona attitudine a risolvere i problemi (tranne quelli di matematica che continuano ad essere un mistero!). Disegno e realizzo ogni progetto sempre con la massima attenzione e cura: metto il cuore e l’anima in cosa che faccio. Lavorare nell’organizzazione di eventi ed in particolare di matrimoni, mi ha permesso di coniugare la mia attitudine tecnico-creativa con l’amore per la vita, per la famiglia e per le persone. Credo fermamente che ogni storia, ogni progetto meriti di essere raccontato attraverso un prezioso ricordo futuro.

_
Sapete perché ho scelto ONICE come nome del mio studio?

L’onice è una bellissima pietra nera e pare che all’inizio dei tempi tutto fosse contenuto in una piccola pietra di onice. Tutto stava lì, custodito in totale silenzio e pace. Si dice che questa pietra rappresenti il superamento della molteplicità nell’unità (un po’ come due anime, due cuori che diventano uno). Nell’oscurità del suo colore nero gli antichi cercavano le risposte a tutti i loro dubbi, infatti si dice l’onice trasmetta serietà e fiducia: senza neanche rendersene conto colui che la porta accanto vedrà aumentare la propria forza spirituale e molti dei suoi dubbi si chiariranno lasciando posto solo ad armonia e tranquillità!

Ecco perché ho stato scelto questo nome, Onice, perché mi piaceva che la mia attività si fondasse su serenità, consapevolezza, fiducia al servizio di chi sogni progettare un evento speciale o meglio un prezioso ricordo futuro.

error: Content is protected !!